Placido Rizzotto: commemorare, un gesto di democrazia

Esprimendo piena approvazione e sostegno per l’iniziativa nazionale, di cui si è resa protagonista la CGIL, in merito alla commemorazione del sindacalista assassinato dalla mafia il 10 marzo 1948, Placido Rizzotto, siamo sollevati di sapere che di questo si discuterà nel consiglio comunale di Fondi che si terrà lunedì 2 aprile. In merito alla proposta, che verrà posta all’attenzione dell’assise, di aderire alla campagna promossa dalla CGIL ci auguriamo che possa esserci la convergenza di tutte le forze politiche della nostra città. Ricordare Placido Rizzotto e chiedere che venga fatta luce sul suo assassinio vuol dire sottolineare l’importanza di quel valore costituzionale di legalità che è fondamento della nostra Repubblica. Dove viene meno la legalità l’Italia fa un passo indietro e con essa lo fanno i diritti garantiti dalla nostra Costituzione. Impegnarsi contro l’illegalità e la violenza mafiosa è, da sempre, una questione di democrazia.

Il fiduciario della sezione A.N.P.I. di Fondi
Marco Fiore

Questa voce è stata pubblicata in Comunicati stampa e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.